Vai al contenuto principale

La mia più grande avventura: Squame

La mia più grande avventura: Squame
Cercherò di essere breve, anche perché quello che voglio condividere è l’inizio dell’avventura, sperando che possa continuare più a lungo possibile e vedervi non più solo come lettori ma anche come attori di questa storia.
Sono un grande appassionato del mondo sportivo, credo che lo sport sia spesso una metafora della vita, ci prefiggiamo obiettivi che possiamo raggiungere solo attraverso dedizione ed impegno, senza nessuna scorciatoia.
Penso inoltre che attraverso l’attività sportiva si possa cercare un contatto crudo ed intimo con la natura che ci circonda, apprezzarne tutte le sue sfaccettature riscoprendo i nostri istinti più selvaggi.
Mi piace sperimentare diverse discipline, soprattutto se immerse nell’ambiente naturale, così da scoprire nuovi posti da esplorare.
Oltre alla passione per lo sport ho sempre avuto un debole per il mondo dell’abbigliamento, nonostante il mio percorso di studi mi indirizzasse verso un settore molto quadrato ed incentrato sui numeri, la mia curiosità mi avvicinava sempre di più a questo ramo più astratto e creativo.
Ho iniziato il mio cammino dapprima in una boutique di abbigliamento fashion, dopodichè la mia passione per la pratica sportiva, in particolare per il ciclismo, mi ha condotto verso un indirizzo più tecnico.
Ho avuto l’opportunità di imparare come nascono i capi d’abbigliamento, partecipando al processo di realizzazione, rendendomi conto di quanto sia fantastico vedere quello che inizialmente è solo un idea, uno schizzo a matita su di un foglio di carta, diventare realtà e finire indosso ai miei colleghi sportivi.
Credo che questo processo di creazione sia straordinario, come un idea astratta divenga qualcosa di tangibile, attraverso il lavoro e la competenza di figure purtroppo spesso dimenticate.
Viviamo in un mondo dove tutto viaggia veloce, dove non esiste più una stagionalità, vogliamo tutto e subito pensando già a cosa desiderare una volta ottenuto quanto appena richiesto.
Il mondo dell’abbigliamento in particolare rispecchia perfettamente la nostra routine frenetica: sovrabbondanza di offerta, consegne in meno di un giorno, saldi e offerte su qualsiasi articolo in qualsiasi periodo dell’anno, perché comprare a prezzo pieno? perché acquistare qualcosa di originale quando ci vengono offerte decine di copie a minor prezzo?
Credo di aver sentito ed anche di aver utilizzato qualsiasi tipo di scusa per giustificare questo comportamento.
Mi ha fatto riflettere una frase sentita su di un podcast recentemente, su quanto valore intrinseco abbiano i capi di sartoria di cinquant’anni fa, che ancora troviamo nei mercatini “vintage” o custodiamo gelosamente nell’armadio, magari dopo averli ereditati da genitori o nonni.
Questi prodotti, gentilmente definiti appunto capi, non moriranno mai perché rappresentano uno stile inconfondibile, un icona del loro tempo ma soprattutto l’ingegno di chi li ha creati, partendo da un idea nella loro testa.
Senza avere la presunzione di paragonarmi a stilisti che hanno fatto la storia mi sono chiesto come mai ora il valore del prodotto sia così trascurato da preferire la quantità alla qualità, da pretendere di comprare a poco, perché è bello raccontarsi del Made in Italy, meno piacevole pagarne il prezzo.
Tuttavia continuando ad alimentare il volano di un consumismo incontrollato pagheremo un prezzo ancora più grande, quello ambientale, causato dalla sovrapproduzione e dall’inquinamento derivato, pagheremo il prezzo della perdita dei valori e della dignità di chi lavora in questo mondo fatto di artigiani, di sarti e di artisti.
Abbiamo la fortuna di vivere nella culla del settore tessile, possediamo l’eccellenza dei materiali e la storicità che tutto il mondo ci invidia.
Squame nasce da questa riflessione, con umiltà e rimboccandosi le maniche vogliamo riportare l’attenzione sul valore del prodotto, sul rispetto verso la natura ed il pianeta che ci ospita.
Abbiamo scelto di utilizzare materiali riciclati o comunque di produzione italiana, servendoci unicamente di laboratori artigianali sul territorio, che con noi condividono la ricerca della massima qualità da proporre ai consumatori.
Ogni capo Squame nasce da una nostra idea, da quella amici o conoscenti che hanno condiviso la loro esperienza con noi. Ogni prodotto che ora trovate sul catalogo è un puzzle di spunti e suggerimenti raccolti interrogando le persone vicine che condividono con me la passione verso lo sport e la natura.
Quando mi fermo a guardare i prodotti Squame ricordo ogni suggerimento, ogni critica e contributo di chi mi è stato vicino durante questa prima parte del viaggio, per questo i prodotti Squame sono ricchi di valore e sono nati per durare, perché raccolgono l’anima di noi, appassionati.
Ho deciso di fare di Squame la mia vita, questa sicuramente è la mia più grande avventura, una scommessa su me stesso, soprattutto però una scommessa su di voi, certo che potrete apprezzare il nostro lavoro e la nostra passione per questo meraviglioso pianeta.
Guardandomi indietro vedo poca strada percorsa, questo non mi demoralizza perché penso a quanta ancora ce ne sarà da percorrere, quante idee quanti prodotti nati da un viaggio insieme, da un consiglio di un amico fidato.
Proprio per questo ho deciso di partire raccontandovi di me, perché possa essere il punto di partenza per allargare questa community e crescere insieme, contaminati dalle esperienze di tutti noi.
Perciò avanti, prendetevi dieci minuti per scrivere la vostra avventura, ripensando ai momenti difficili e soprattutto a quelli divertenti, siamo curiosi di leggerla e perché no, prendere qualche spunto per organizzarne di nuove!
Autore: Fabio Conti

Continua a leggere

Cosa significa sostenibilità?

Cosa significa sostenibilità?

Squame Adventure Club Live @Carnè

Squame Adventure Club Live @Carnè